Campagna elettorale veneta: l’insussistenza dell’orientamento Costituzionale e della Cedu nel diritto all’informazione

regionali venetoLa libertà di informazione italiana versa da tempo in una condizione di graduale affievolimento al quale tutti – tranne i nuovi media- compartecipano in un’opera di costante faziosità, con evidente parzialità dei contenuti informativi. Il campo dell’informazione rimane settore maestro per un corretto orientamento delle opinioni della cittadinanza e dunque, appare sempre più urgente che le notizie siano conformi a requisiti di obiettività ed equità al fine di garantirne equilibrio, senza sviare  nella tendenziosità o in subdole pressioni di rotta. Neppure un codice deontologico riesce a far fronte a questa grande falla dell’informazione italiana, un difetto che si amplifica ancor più durante il periodo delle campagne elettorali. L’articolo 10 Cedu muove verso la figura giornalistica come  un “watch dog” ossia un garante di un pluralismo di informazione che, a seguito della costruzione di un’opinione da parte di fruitori quotidiani, ponga i cittadini nella condizione di poter seguire i dibattiti pubblici con cognizione delle questioni oggetto del confronto politico.

Se la libertà di stampa si pone come elemento “superior”, di “terzietà” delle informazioni, specie durante il periodo elettorale, dovrebbe essere perseguita in ogni forma e con ogni mezzo.

In Veneto, l’informazione sta spesso dimenticando di  annoverare  il candidato presidente in corsa M5S J. Berti nella rosa degli aspiranti alla presidenza regionale e, addirittura, non rende pari promozione agli eventi organizzati da questa forza politica. Per quanto si voglia omettere di raccontare, essa siede nelle istituzioni parlamentari, lavora costantemente, fa opposizione reale, propone ddl,  fa politica per i cittadini e con i cittadini. In Veneto, il movimento cinque stelle c’è e forse, proprio lo scarso novero sui giornali locali, evidenzia un elemento che altre forze politiche fanno indebitamente proprio: il low cost e la genuinità della campagna informativa – elettorale veneta a cinque stelle! A ognuno il proprio mestiere, ma credo sia opportuno sottolineare gli intenti e la diversità di una forza politica, che per la prima volta si presenta alle elezioni regionali, con il desiderio di riportare i cittadini veneti in un’istituzione strategica, da troppo tempo dimenticata.

articolo pubblicatomi in data 01 aprile 2015 su www.articolo21.org

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...