Dopo la Divina Commedia, Benigni analizza la Costituzione italiana

la più bella del mondo

Definita come “la più bella del mondo”, la Costituzione italiana diventa protagonista sul palcoscenico televisivo grazie alla performance dell’artista toscano, Roberto Benigni.  In maniera sanguigna e animosa ne rispolvera significato, padri ideatori, coesione grammaticale, formale, sostanziale e slancio solidale ricordando che l’apertura della nazione italiana alla partecipazione internazionale era presente sin dai tempi in cui essa veniva concepita. Una lezione … Continua a leggere

Il regista Ken Loach rinuncia al premio italiano

Ken loach

Il regista di Un bacio appassionato, La canzone di Carla ( spettacolare pellicola sulla guerra in Nicaragua tra sandinisti e contras) come anche di Bread and Roses e, prima ancora Riff Raff, incentrati sul tema della precarietà del lavoro e della dignità umana non si presenterà al Festival di Torino a ritirare il suo premio nonostante le molteplici sollecitazioni intervenute … Continua a leggere

CESARE DEVE MORIRE: QUANDO UN FILM APRE LO SCENARIO AL TEATRO DELLE EMOZIONI

taviani_locandina

Cesare deve morire è un film innovativo firmato fratelli Taviani. I registi di ” Padre padrone”, vincitori dell’orso d’oro di Berlino e candidati italiani all’oscar, hanno documentato le fasi di produzione di un lungometraggio seguendo il canone di una “verosimiglianza mitologica” contestualizzandolo nell’istituzione totale della patria galera di Roma Rebibbia e scegliendo il teatro delle emozioni dei detenuti ivi ristretti … Continua a leggere

Con “Cesare deve morire” i Taviani si aggiudicano l’Orso d’oro a Berlino

Taviani

Con “Cesare deve morire”, i fratelli Taviani si sono aggiudicati l’Orso d’oro a Berlino. Finalmente un premio all’Italia, alla cultura italiana e alla componente intellettuale che continua vividamente a interessarsi delle problematiche del Pelpaese. Commovente questo riconoscimento degno di nota ed edificante la progettualità dei due registi nel portare sullo schermo cinematografico un argomento così delicato e doloroso. Dopo 21 … Continua a leggere

La storia deformata da Tarantino tra splatter e grottesco

quentin tarantino parla

In“ Bastardi senza gloria” Quentin Tarantino sorprende verosimilmente. Deforma la storia vendicando la causa ebrea mediante un incendio esplosivo che provoca la morte del capo e degli obbedienti fautori del regime nazista nella Germania degli anni “30. Un film caratterizzato da componenti splatter tipiche del regista, note grottesche e caricaturali (simpatici i finti siculi), e lascia col fiato sospeso fino … Continua a leggere

I cani: Vorrei vivere in un film di Wes Anderson

Non mi riferisco agli indegni rappresentanti della politica, né ai loro multiformi ed alveolari adepti – che se  deprivati della spinta ehm “politically incorrect” sono soliti ridursi ad amebe antropologiche – ma a una grintosa band laziale che con quest’ultimo album è partita in quarta con il pezzo “velleità”.Il sound stiloso da raccontastorie, meno politicizzato ma più sociologicamente impegnato, si … Continua a leggere

Un acteur spectaculaire: Vincent Cassel!

Vincent-Cassel-in-Nemico-pubblico-

Non ci sono aggettivi per definire un attore come Vincent Cassel. E’ la forma imperfetta conglobata nella decisa perfezione dell’essere. Se Mathieu Kassovitz è straordinario, Cassel è spettacolare. Personaggi che gli riescono piuttosto bene sono quelli del cattivo, del delinquente, dello sregolato, aiutato forse anche dai lineamenti spigolosi del volto e da una prossemica sempre adeguata. Non ho ancora visto … Continua a leggere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...