Il falso efficientismo della Riforma Costituzionale

riforma costituzionale

La riforma costituzionale Boschi intende apportare revisioni alla nostra Carta costituzionale. Al riguardo, i media stanno evidenziando dei falsi pregi quali efficientismo, velocità e semplificazione nell’organizzazione della macchina statuale. Diversi giuristi che fanno parte del Coordinamento Democrazia Costituzionale, quali i prof. Zagrebelsky, Gallo, Azzariti, Carlassare, Pace – solo per citarne alcuni – stanno sottolineando i punti di maggior pericolo annidati … Continua a leggere

La crisi di identità dell’amministrazione penitenziaria e il problema del governo delle carceri

Antigone

Ieri diversi membri dell’associazione Antigone hanno organizzato un convegno al quale hanno contribuito diversi rappresentanti istituzionali, del comparto sindacale della funzione pubblica e della dirigenza penitenziaria, nonché operatori interni alle prigioni italiane. Uno scambio di idee sul vuoto nel governo delle carceri, fruibile anche in streaming, che evidenzia in maniera raccordata le difficoltà che ogni professionalità sta vivendo nell’affrontare lo … Continua a leggere

Costituzione e Repubblica sostanziale

Enrico de nicola

Un’analisi lucida e obiettiva del panorama politico italiano conduce a due osservazioni generali: i principi fondamentali della Carta Costituzionale sono stati progressivamente dimenticati; partiti e sindacati hanno perso quel piglio, che li caratterizzava, di tutela delle esigenze dei cittadini. Questi due soli elementi, contestualizzati in un panorama politico europeo reso critico e depresso da un sistema economico votato alla globalizzazione, … Continua a leggere

L’arte della politica insegnata da Zagrebelsky

zagrebelsky

Gustavo Zagrebelsky scrive su La Repubblica un articolo di grande rispetto, commovente per la passione profusa mentre discorre di politica e di democrazia partendo dal fattore culturale come mezzo di libertà. “La nostra Repubblica fondata sulla cultura” è un invito alla riflessione, all’acquisizione di consapevolezza rispetto all’argomento democrazia ovvero della massima espressione della res publica. Dissociandosi dalla concezione di una … Continua a leggere

Dopo la Divina Commedia, Benigni analizza la Costituzione italiana

la più bella del mondo

Definita come “la più bella del mondo”, la Costituzione italiana diventa protagonista sul palcoscenico televisivo grazie alla performance dell’artista toscano, Roberto Benigni.  In maniera sanguigna e animosa ne rispolvera significato, padri ideatori, coesione grammaticale, formale, sostanziale e slancio solidale ricordando che l’apertura della nazione italiana alla partecipazione internazionale era presente sin dai tempi in cui essa veniva concepita. Una lezione … Continua a leggere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...