SIAMO TUTTI MARZIANI!

Firmata TheGiornalisti, è proprio la canzone dell’estate 2011.

Non un sound innovativo ma una miscela particolare di melodie di oggi e ieri, un pò vintage, un pò rock, un pò country, stile italiano stessa spiaggia stesso mare e buenaventura, condito di un fancazzistico ritmo naif et voilà, la torta è pronta, ricoperta q.b. di gustosa marmellata.

Un momento a puntino per proporre una turbolenza ritmica di questo tipo, nel grigiore epocale e nella nordica estate piovosa.

Ascolti il pezzo e apprezzi istantaneamente, rivivi quasi per incanto la storia italica migliore con un pizzico di malinconia ma tesa con ottimismo verso il dopo. Buh, pensi a Sergio Leone, a Rino Gaetano, agli ex-otago, a mago zurlì e fata morgana.

Se si aggiunge l’ascolto di “E menomale“, pezzo rigorosamente pop esistenzialista, allora si tocca con mano il presagio cosmico.

Ho sentenziato: “Siamo tutti marziani è il pezzo dell’ora e adesso, di questa estate che ci ha ibernati come ne “Il dormiglione”, aspettando il risveglio in September.

E meno male…

In loop!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Questionario di Proust Successivo L'arte tra decadenza e rinnovamento: polemica aperta